conduttività - post di rino9 del 27 apr 2017, 19:54
Mini acquario?? - post di rino9 del 23 apr 2017, 20:18
Caridine e betta. - post di rino9 del 18 apr 2017, 19:34
Caridine verdi e red cherry - post di rino9 del 16 apr 2017, 20:22
escrescenza tra gli occhi - post di rino9 del 16 apr 2017, 20:07
Red Crystal non si riproducono - post di rino9 del 16 apr 2017, 19:49
Cherax. - post di nib79 del 16 apr 2017, 18:15
55 litri Davidi Yellow Fire - post di HeadShot__94 del 15 apr 2017, 22:35
Cambio fondo allofano - post di redwhyte del 10 apr 2017, 16:32
Difficoltà con baby Taiwan Bee - post di Emisauro del 08 apr 2017, 10:54
Strane macchie sui vetri - post di Koreano del 06 apr 2017, 22:15
Descrizione vasca e richiesta consigli - post di darin del 06 apr 2017, 07:04
Mosura bt-9 dosaggi - post di daniud86 del 29 mar 2017, 20:55
Sostituisco Eden? - post di Sakurambo del 29 mar 2017, 11:40
è possibile una vasca in autogestione? - post di Sentoriu del 04 mar 2017, 20:32
Caridine ... qualcosa non va - post di shrimpred del 04 mar 2017, 12:56
Informazione convivenza e ibridazione - post di Pooka del 01 mar 2017, 16:36
atyaephyra desmaresti, le mie "caridine" - post di attilio del 01 mar 2017, 08:16
muschio e caridine info - post di al404 del 19 feb 2017, 12:16

Neocaridina palmata

scritto da Caridine.it il 29 agosto 2008 (ultimo aggiornamento: 11 giugno 2013)


Esemplare e foto di Pawel Szweczak - http://www.akwaria.pl/

Nome comune | Palmata

Nome scientifico | Neocaridina Palmata

Zona di Origine | Cina

Dimensioni da adulte | 2.5 ~ 3.5 cm

Temperature ideali di allevamento | 20 ~ 25 °C

Valori dell'acqua | pH 6.5 ~ 8.5 - GH 8 ~ 15 - KH 6 ~ 10

La specie | Presente in natura, soprattutto in Cina, la specie Palmata è la specie più difficile da selezionare e descrivere: questo accade perchè la specie presenta molteplici colorazioni, disegni e sfumature. Per queste difficoltà il nome, da Neocaridina denticulata sinensis marmor, è stato cambiato in Neocaridina Palmata, proprio per non confondere la specie con la Neocaridina denticulata (poi ridenominata Neocaridina heteropoda prima e Neocaridina davidi poi). L'errore di classificazione fu causato dalla particolare colorazione rossa del dorso di alcuni esemplari presenti in natura (in principio si pensava ad una caratteristica data dall'alimentazione ma poi si è scoperto che era causata dalla presenza di un parassita di colore arancione - rosso).

La specie si è poi evoluta in cattività, divenendo una delle più adattabili, sia a valori diversi che a condizioni ambientali. Proprio per questo motivo la Palmata cambia colorazione e livrea: dal trasparente al blu, dal marrone chiaro al rosso e dal maculato al tigrato.

Con il tempo si sono selezionati diverse varietà con caratteristice e colorazione diverse come ad esempio le Neocaridine palmata var. Blue Pearl e le Neocaridine palmata var. White Pearl.

Data la loro spiccata tendenza all'ibridazione se ne consiglia l'allevamento in vasche didicate, dopo in pochi mesi, avremo centinai di esemplari, sempre diversi l'uno dall'altro.

Riconoscere il sesso | Il riconoscimento del sesso nel genere Palmata risulta essere molto difficili proprio per quanto detto in precedenza. Le poche cose che ci aiuteranno sono le dimensioni, le femmine sono un po più "tozze" rispetto ai maschi, e la classica sacca ovarica presente dietro il carapace delle femmine.


Esemplare e foto di Pawel Szweczak - http://www.akwaria.pl/

Allevamento | Prediligge vasche, preferibilmente interamente dedicate alla specie, da 30 - 40 litri in sù e con allestimenti classici. L'acqua può avere valori diversi ma è meglio attenersi a quelli descritti in precedenza.

Alimentazione | E' un gamberetto che si adatta a qualsiasi alimentazione: dal cibo per pesci ai "rifiuti" che si formano nell'acquario ma anche mangime preconfezionato specifico per Caridine e NeoCaridine, verdure o ortaggi appena bollite e alghe di ogni genere.

Riproduzione | La Palmata è una delle specie più facili da riprodurre, in qualsiasi condizioni, sia dell'acqua che dell'habitat. Le femmine, dopo la fecondazione, spostano le uova, fino a 50 e di colore verde - marrone, sotto i pleopodi e dopo una ventina di giorni (il tempo dipende soprattutto dalla temperatura e dai valori dell'acqua) le uova si schiuderanno. Le larve saranno perfettamente autonome, nonostante i primi giorni di iniziale "intorpidimento".


Esemplare e foto di Pawel Szweczak - http://www.akwaria.pl/

Note | Le Palmate (come le Neocaridine davidi) sono i gamberetti più facili da allevare e riprodurre: riescono a vivere in acque dai valori più diversi e in diverse condizioni ambientali essendo abbastanza adattabili. Si consiglia quindi, soprattutto ai principianti, di iniziare con questa specie. Per altre info si consiglia di consultare gli articoli e/o il Forum di Caridine.it.


Video tratto da YouTube


© Caridine.it

Copyright © 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016 Caridine.it
Tutte le immagini, i nomi, i loghi e i marchi utilizzati in questo sito sono Copyright e TM dei rispettivi proprietari.
Caridine.it - http://www.caridine.it - non e' legato in alcun modo con aziende e/o organizzazioni.
Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perche' viene aggiornato senza alcuna periodicita' fissa.
Non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.