dosaggio Shrimplab NeoCaridina GH/KH+ Minerals - post di pegi del 15 dic 2017, 23:43
Nuovo caridinaio da 30 litri appena avviato - post di ClaBosUD del 15 dic 2017, 22:30
Rili di diverso colore - post di satriani90 del 14 dic 2017, 19:25
Iniziamo!! - post di satriani90 del 13 dic 2017, 08:53
Caridinaio 30L - post di satriani90 del 12 dic 2017, 15:55
Aiuto!!!! - post di satriani90 del 06 dic 2017, 22:02
substrato inerte - post di satriani90 del 04 dic 2017, 12:59
Fertilizzante Seachem - post di Vinx70 del 04 dic 2017, 11:47
neritine e caridine - post di satriani90 del 29 nov 2017, 19:50
il potassio aumenta la conducibilità?? - post di satriani90 del 29 nov 2017, 09:28
zucchine lesse - post di Salvo AoC del 28 nov 2017, 10:58
Accoppiamento di Caridine - post di Salvo AoC del 28 nov 2017, 04:44
Planarie? - post di Salvo AoC del 27 nov 2017, 04:31
protocollo easy life red cherry yellow - post di satriani90 del 19 nov 2017, 09:18
Progetto Sulawesi - post di vincenzoenzo del 18 nov 2017, 00:08
Inizio caridinaio - post di satriani90 del 15 nov 2017, 19:39
sabbia per dennerli - post di marcello del 12 nov 2017, 18:56
Vermetti bianchi hanno invaso la mia nuova vasca.. - post di satriani90 del 07 nov 2017, 17:07
Valori acqua - post di Mauro73 del 04 nov 2017, 00:48

Caridina Woltereckae

scritto da Marco Sitzia il 01 ottobre 2010 (ultimo aggiornamento: 11 giugno 2013)

BIOLOGIA ED ECOLOGIA

La Caridina Woltereckae è un abitante del substrato duro su piccole rocce soprattutto in acque basse, ma anche in zone d’acqua profonda (sotto i 3m) tra grosse rocce (massi). Quando viene disturbata, cerca di fuggire lateralmente o sotto rispetto ad altre direzioni, ma principalmente rimane attaccata alle rocce. La Caridina Woltereckae si ritrova spesso in sintopia con altre cardine che vivono sulle rocce del lago Towuti come Caridina Profundicola, Caridina Spinata, Caridina Striata e Caridina Glaubrechti.



"The Raffles Bulletin of Zoology 2009" (pag. 421)


"The Raffles Bulletin of Zoology 2009" (pag. 421)

DISTRIBUZIONE

La Caridina Woltereckae è endemica del lago Towuti, dove si trova ampiamente distribuita.


"The Raffles Bulletin of Zoology 2009" (pag. 411)


PROFILO DEI COLORI

Il carapace presenta tre bande trasversali marron scure (qualche volta rossastre), le prime due di solito sono marcate nella superficie dorsale a delineare una banda a forma di n nella visuale laterale. Le appendici sono entrambe trasparenti o leggermente pigmentate. La maggior parte del primo e secondo pereiopode è, di solito, di un bianco brillante, l’addome presenta una evidente striscia bianca che si estende lateralmente per tutto il fianco, dorsalmente densamente coperto con bande marron scure eccetto che per una cintura nel posteriore del carapace. Gli uropodi hanno delle estremità pigmentate di bianco o prive di colore. Le uova di solito sono marron scure e le femmine ne producono 19-29. Questo profilo di colori rimane visibile anche quando i gamberetti sono sottoposti a stress ma il colore scema debolmente. Quando le Caridine Woltereckae si alimentano, i chelipedi bianchi sono sempre chiaramente visibili, mentre il resto del corpo (dal colore scuro) rimane più o meno camuffato.






http://www.soloinvertebrados.es/


http://www.soloinvertebrados.es/


http://www.soloinvertebrados.es/


http://www.soloinvertebrados.es/


http://www.soloinvertebrados.es/


http://www.c-sky.com.tw/


Fonte
"The Raffles Bulletin of Zoology 2009" (pag. 343 - 452)
Kristina von Rintelen e Yixiong Cai
Revision of Caridina from ancient lakes of Sulawesi



© Caridine.it

Copyright © 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016 Caridine.it
Tutte le immagini, i nomi, i loghi e i marchi utilizzati in questo sito sono Copyright e TM dei rispettivi proprietari.
Caridine.it - http://www.caridine.it - non e' legato in alcun modo con aziende e/o organizzazioni.
Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perche' viene aggiornato senza alcuna periodicita' fissa.
Non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.