non sei ancora iscritto al Forum di Caridine.it? cosa aspetti? clicca qui!
Consigli e pareri sull'allestimento delle vasche dedicate a Caridine e Neocaridine: i coinquilini, il fondo, le piante, l'illuminazione, la fertilizzazione.
post del 12 nov 2012, 18:44
Grazie thehatter, sapresti indicarmene anche uno completo ( magari da non svenarsi... ) ;-) grazie comunque, cercherò in ogni caso da capirci qualcosa, la prossima settimana vorrei iniziare ad allestire la vasca ( askoll M)
posts 23
iscritto il 29 ott 2012, 16:06
scrivo da roma
ha cliccato "mi piace" 2 volte
ha ricevuto "mi piace" 0 volte

post del 13 nov 2012, 1:38
Complimenti e grazie : Thumbup :
posts 145
iscritto il 19 feb 2009, 19:29
scrivo da Torino (Collegno)
ha cliccato "mi piace" 56 volte
ha ricevuto "mi piace" 6 volte

post del 4 dic 2012, 15:37
Salve ragazzi sono nuovo al mondo delle caridine ma non a quello dell'acquarofilia che coltivo da una decina di anni.

Davvero senza voler offendere nessuno, in questa guida c'è un errore:
la conducibilità dell'acqua non si misura attraverso il valore della velocità di un impulso elettrico che attraversa l'acqua (poiché la velocità dell'elettricità è sempre quella della luce, e non siamo in grado di misurarla in maniera semplice).
La misura avviene applicando all'acqua una tensione nota, e misurando la corrente che ne risulta, grazie alla formula V=RI avremo prima la resisitività e con una formula inversa la conducibilità, poi questa va trsaformata perchè bisogna tener conto di altre cose tipo dividerla per la superficce etc...

Spero di non sembrare presuntuoso, ma la guida è fatta molto bene è quel piccolo errore la guasta.
posts 11
iscritto il 3 dic 2012, 17:02
scrivo da Italia
ha cliccato "mi piace" 0 volte
ha ricevuto "mi piace" 0 volte

post del 16 dic 2012, 20:37
ti ringrazio per la precisazione. non essendo un tecnico, mi ero fidato di quello che avevo letto qui e la e si vede che ho preso una cantonata. l'importante è che la parte non tecnica del post, ossia quella acquariofila, sia giusta.
provvedo a rettificare.
andrea queirolo

socio associazione italiana caridine
socio associazione italiana betta
posts 2053
iscritto il 24 feb 2009, 15:20
scrivo da zoagli - GE
ha cliccato "mi piace" 1 volta
ha ricevuto "mi piace" 30 volte

post del 17 dic 2012, 19:01
Non è proprio cosi'...
cioè il principio è giusto l'applicazione no.
La misura di conducibilità di soluzioni elettrolitiche avviene misurando una resistenza è vero, ma la misura viene effettuata con l'utilizzo di correnti alternate a specifiche frequenze tra 1000Hz e 20000Hz molto deboli, in questo modo il passaggio nella soluzione non viene ad alterare le caratterische. Quindi il discorso dell' impulso non è sbagliato.
Vincenzo TO
posts 1057
iscritto il 25 feb 2010, 16:15
scrivo da Torino
ha cliccato "mi piace" 0 volte
ha ricevuto "mi piace" 19 volte

post del 4 gen 2013, 19:39
Salve ragazzi sono un neofta in questo campo ,ho fatto i test sia con le striscette che con il misuratore di conduttività ecco :
Cubo da 30 lt
324 microsiemens, gh 16, kh15, ph 6,8/7. ho visto che per le red cherry il gh deve essere 8-15 e il kh 6-10 e ora come faccio a farlo scendere?

cubo da 20lt
226 microsiemens, gh8, kh 6 , ph 7,2
cosa ne dite ?
grazie
posts 88
iscritto il 30 dic 2010, 0:34
scrivo da Noepoli
ha cliccato "mi piace" 0 volte
ha ricevuto "mi piace" 0 volte

post del 9 gen 2013, 4:07
OKAMIII ha scritto:Non è proprio cosi'...
cioè il principio è giusto l'applicazione no.
La misura di conducibilità di soluzioni elettrolitiche avviene misurando una resistenza è vero, ma la misura viene effettuata con l'utilizzo di correnti alternate a specifiche frequenze tra 1000Hz e 20000Hz molto deboli, in questo modo il passaggio nella soluzione non viene ad alterare le caratterische. Quindi il discorso dell' impulso non è sbagliato.



Penso che rimanga valido il mio discorso non escludendo il tuo (anzi tutt'altro, confermo): quello che si misura è un parametrico elettrico non una velocità, parlando di correnti si può parlare al massimo di valutazione di transitori o transienti, e anche in quel caso ci vorrebbe uno strumento ben più preciso e costoso.
posts 11
iscritto il 3 dic 2012, 17:02
scrivo da Italia
ha cliccato "mi piace" 0 volte
ha ricevuto "mi piace" 0 volte

post del 9 gen 2013, 9:12
hispanico89 ha scritto:Salve ragazzi sono un neofta in questo campo ,ho fatto i test sia con le striscette che con il misuratore di conduttività ecco :
Cubo da 30 lt
324 microsiemens, gh 16, kh15, ph 6,8/7. ho visto che per le red cherry il gh deve essere 8-15 e il kh 6-10 e ora come faccio a farlo scendere?

cubo da 20lt
226 microsiemens, gh8, kh 6 , ph 7,2
cosa ne dite ?
grazie

Ma sei sicuro di avere 324 microsiemense gh 16 e kh 15? Che salì usi?
Giandomenico
posts 2683
iscritto il 12 gen 2009, 1:02
scrivo da Napoli
ha cliccato "mi piace" 10 volte
ha ricevuto "mi piace" 44 volte

post del 9 gen 2013, 20:45
Salve ragazzi ho preso le misure con i reagenti liquidi della sera ed ecco i valori cosa ne dite ?
Gh 7
Ph8
Kh6
358 microsiemens

non uso sali
posts 88
iscritto il 30 dic 2010, 0:34
scrivo da Noepoli
ha cliccato "mi piace" 0 volte
ha ricevuto "mi piace" 0 volte

post del 9 gen 2013, 23:19
hispanico89 ha scritto:,ho fatto i test sia con le striscette che con il misuratore di conduttività

se leggi il primo post, i test a striscia sono quasi inutili e i valori abbastanza opinabili. il valore di conduttività che hai scritto non è compatibile con i valori rilevati.
hispanico89 ha scritto:Salve ragazzi ho preso le misure con i reagenti liquidi della sera ed ecco i valori cosa ne dite ?

che dovresti dirci cosa intendi allevare e molto altro... in pratica sarebbe cosa buona e giusta se aprissi un topic con la descrizione della vasca e di cosa pensi di tenerci...
andrea queirolo

socio associazione italiana caridine
socio associazione italiana betta
posts 2053
iscritto il 24 feb 2009, 15:20
scrivo da zoagli - GE
ha cliccato "mi piace" 1 volta
ha ricevuto "mi piace" 30 volte

 
 
 
torna alla sezione La Vascapagina 3 di 51, 2, 3, 4, 5
 

Copyright © 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016 Caridine.it
Tutte le immagini, i nomi, i loghi e i marchi utilizzati in questo sito sono Copyright e TM dei rispettivi proprietari.
Caridine.it - http://www.caridine.it - non e' legato in alcun modo con aziende e/o organizzazioni.
Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perche' viene aggiornato senza alcuna periodicita' fissa.
Non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.