Filtro esterno con tubo di aspirazione - post di botzoo del 28 apr 2017, 22:59
Red cherry e Babaulti Green - post di lore89 del 28 apr 2017, 20:42
conduttività - post di rino9 del 27 apr 2017, 19:54
Mini acquario?? - post di rino9 del 23 apr 2017, 20:18
Caridine e betta. - post di rino9 del 18 apr 2017, 19:34
Caridine verdi e red cherry - post di rino9 del 16 apr 2017, 20:22
escrescenza tra gli occhi - post di rino9 del 16 apr 2017, 20:07
Red Crystal non si riproducono - post di rino9 del 16 apr 2017, 19:49
Cherax. - post di nib79 del 16 apr 2017, 18:15
55 litri Davidi Yellow Fire - post di HeadShot__94 del 15 apr 2017, 22:35
Cambio fondo allofano - post di redwhyte del 10 apr 2017, 16:32
Difficoltà con baby Taiwan Bee - post di Emisauro del 08 apr 2017, 10:54
Strane macchie sui vetri - post di Koreano del 06 apr 2017, 22:15
Descrizione vasca e richiesta consigli - post di darin del 06 apr 2017, 07:04
Mosura bt-9 dosaggi - post di daniud86 del 29 mar 2017, 20:55
Sostituisco Eden? - post di Sakurambo del 29 mar 2017, 11:40
è possibile una vasca in autogestione? - post di Sentoriu del 04 mar 2017, 20:32
Caridine ... qualcosa non va - post di shrimpred del 04 mar 2017, 12:56
Informazione convivenza e ibridazione - post di Pooka del 01 mar 2017, 16:36

La mia esperienza con i fondi

scritto da Giandomenico Chieffo (aka lotindy) il 27 febbraio 2012

Facciamo un po’ di chiarezza sui fondi utilizzati per le nostre beneamate: descriverò i fondi che ho utilizzato fino ad oggi, le loro caratteristiche, il loro utilizzo, per quali caridine sono più adatti e alla fine le mie impressioni.

Fondi inerti

1) Ghiaino Quarzo nero Ceramizzato (granulometria 1/1.5 mm). Principale caratteristica è il non modificare in alcun modo le caratteristiche chimico-fisiche dell’acqua. Lavare bene prima dell’utilizzo e poi aspettare 25/30 giorni per immettere le caridine. Io ho allevato e allevo con questo fondo CRS/CBS, Taiwan Bee, Blue Tiger, BTO, Blu di Prussia. Non ho avuto nessun problema con questo fondo e smentisco categoricamente le voci per cui non permettono una buona percentuale di sopravvivenza dei piccoli. Ovviamente particolarmente adatto per quelle caridine che non necessitano di pH acidi o valori estremi di KH. Durata eterna perché quando si dismette una vasca una lavatina ed è pronto per essere riutilizzato.

2) Sabbia Dennerle Sulawesi (granulometria sottilissima). Principale caratteristica è il non modificare in alcun modo le caratteristiche chimico-fisiche dell’acqua. Anche in questo caso si dovrebbe lavare la sabbia prima dell’utilizzo. Io l’ho usata sia con le CRS che con le Sulawesi (Dennerli e White Orchid). Nessun problema, ottima sopravvivenza. Consigliato con Sulawesi e gamberi che non necessitano di pH acidi o valori estremi di KH. Unica accortezza non fate fondi moto alti: essendo sabbioso poterebbe compattarsi e creare problemi. Durata vedi sopra.

3) Amtra Pro nature medium (granulometria intorno a 1 cm, colore nero). Non modifica i valori dell’acqua. Esteticamente molto bello e naturale. Mi sono trovato molto bene ma lo sto’ usando in una sola vasca quindi non è un test molto attendibile, comunque lo riuserei. Ad oggi vi allevo le TiBee. Adatto per le razze che non vogliono pH e KH bassi. Durata vedi sopra.

4) ADA Congo Sand (granulometria piccola e colore chiaro). Non modifica i valori dell’acqua. Mi sono trovato bene: ottima sopravvivenza delle baby. Da utilizzare con gamberi che non necessitano di pH e KH bassi. Durata vedi sopra.


Fondi allofani

Faccio una premessa iniziale. Leggo spesso sui forum ”Ho messo l’acqua di rubinetto o con valori alti per fare saturare il fondo”: niente di più sbagliato! Prendiamo i fondi allofani, pagando un bel po’, proprio per questa caratteristica. Se saturato il fondo o va cambiato o utilizzato come un fondo inerte. Io inserisco l’acqua ai parametri che desidero avere in vasca e non ho mai avuto problemi di nessun tipo.

5) Ebi Gold for Shrimp (granulometria intorno a 1 mm). Principale caratteristica abbassa il KH e il pH stabilizzandolo intorno ai 6.5/6.8. Non rilascia sostanze nocive per i gamberi. Non lavare il fondo. Immettere acqua con i valori desiderati. Io l’ho utilizzato per CRS/CBS, Red Tiger, Blue Bee, Taiwan Bee. Qualche volta è successo che nelle vasche con questo fondo non partissero immediatamente le riproduzioni: non so se è imputabile al fondo o a problemi contingenti alla vasca. Comunque è un fondo che ha lavorato bene. Regge bene nel tempo almeno esteticamente. Durata del fondo dipende da quanto lo fate “saturare”: ad oggi, dopo un paio di anni o qualcosa di meno, la prima vasca è ancora lì con questo fondo.

6) ADA New Amazzonia (granulometria intorno a 1 mm). Azzera il KH e il pH stabilizzandolo tra 5.5 e 6.3. Non lavare il fondo. Se i valori di pH sono eccessivi per la specie da allevarci basta aggiungere qualche roccia Seryu stone dell’ADA che compensa l’effetto dell’Amazzonia. Io inserisco le caridine dopo 40/60 giorni. Vi allevo Taiwan Bee e CRS. E' il fondo in cui sto mettendole caridine di qualità migliore. La riproduzione e la sopravvivenza delle baby è altissima e i colori delle crs spettacolari. E’ il fondo dei video della vasca delle Taiwan bee delle Ebi Ishi (leggi il topic). Ad oggi è il mio fondo preferito in attesa di provare il Benibachi soil, l’Ebi Ten soil, Gex e simili.

7) Akadama: è l’unico fondo con cui inizialmente non mi sono trovato bene ma potrebbe essere stato un problema mio per cui sospendo il giudizio.


__________________________________________


Testo e foto di Giandomenico Chieffo (aka lotindy).
Per contattare l'autore di quest'articolo clicca qui.
Per domande, curiosità e altro visitate questo topic.


© Caridine.it

Copyright © 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016 Caridine.it
Tutte le immagini, i nomi, i loghi e i marchi utilizzati in questo sito sono Copyright e TM dei rispettivi proprietari.
Caridine.it - http://www.caridine.it - non e' legato in alcun modo con aziende e/o organizzazioni.
Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perche' viene aggiornato senza alcuna periodicita' fissa.
Non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.