Filtro esterno con tubo di aspirazione - post di botzoo del 28 apr 2017, 22:59
Red cherry e Babaulti Green - post di lore89 del 28 apr 2017, 20:42
conduttività - post di rino9 del 27 apr 2017, 19:54
Mini acquario?? - post di rino9 del 23 apr 2017, 20:18
Caridine e betta. - post di rino9 del 18 apr 2017, 19:34
Caridine verdi e red cherry - post di rino9 del 16 apr 2017, 20:22
escrescenza tra gli occhi - post di rino9 del 16 apr 2017, 20:07
Red Crystal non si riproducono - post di rino9 del 16 apr 2017, 19:49
Cherax. - post di nib79 del 16 apr 2017, 18:15
55 litri Davidi Yellow Fire - post di HeadShot__94 del 15 apr 2017, 22:35
Cambio fondo allofano - post di redwhyte del 10 apr 2017, 16:32
Difficoltà con baby Taiwan Bee - post di Emisauro del 08 apr 2017, 10:54
Strane macchie sui vetri - post di Koreano del 06 apr 2017, 22:15
Descrizione vasca e richiesta consigli - post di darin del 06 apr 2017, 07:04
Mosura bt-9 dosaggi - post di daniud86 del 29 mar 2017, 20:55
Sostituisco Eden? - post di Sakurambo del 29 mar 2017, 11:40
è possibile una vasca in autogestione? - post di Sentoriu del 04 mar 2017, 20:32
Caridine ... qualcosa non va - post di shrimpred del 04 mar 2017, 12:56
Informazione convivenza e ibridazione - post di Pooka del 01 mar 2017, 16:36

L'acqua del Caridinaio

scritto da Caridine.it il 29 agosto 2008

Sostanzialmente tutte le specie di Caridine e Neocaridine possono vivere (o meglio "sopravvivere") in acqua dai valori standard: PH che varia dal 6 al 7.5, KH compreso tra 5 e 12 gradi e GH minore di 15. Questi sono valori generici e quindi non adatti a tutte le specie. Con questi valori, come già detto, tutte le specie possono "sopravvivere" ma se vogliamo che i nostri amati gamberetti vivano nel miglior modo possibile è doveroso adattare tali valori alle loro esigenze: per questo motivo vi rimando alle schede di ogni singola specie per maggiori e approfondite notizie.

Avere un acqua sempre pulita e non inquinata è sinonimo di buona e corretta gestione dell'acquario ed inoltre aiuta i gamberetti a vivere meglio. Per questo motivo è consigliato, per eliminare qualunque agente inquinante (dagli escrementi ad eventuali avanzi di cibo) effettuare cambi d'acqua regolari in ordine del 20% (o in quantità maggiore a seconda dei casi) ogni settimana. Attenzione! I cambi vanno effettuati con acqua con valori simili o uguali a quelli presenti in vasca e in modo graduale per non spaventare i gamberetti e destabilizzare i valori stessi.

Caridine e Neocaridine sono molto sensibili a determinate sostanze: di seguito un piccolo elenco.

- Ammoniaca (evitare quindi di inserire gamberetti in acquari non ancora del tutto maturi);

- Ferro, Rame e in generale i metalli pesanti (presenti in molti fertilizzanti e medicinali, da usare quindi in modo limitato e con molta attenzione);

- Cloro (è normale trovarlo in acqua di rubinetto e quindi, se viene utilizzata nelle nostre vasche, deve essere fatta decantare in modo da farlo evaporare).

Teorie discordanti ci sono invece sui biocondizionatori: molti allevatori pensano che siano innocui ma molti altri credono che provochino sterilità nei gamberetti se usato in grosse quantità.

Concludendo, se si utilizza acqua di osmosi e sali, non dovrebbero esserci problemi dato che avremo la possibilità di tagliare i valori a secondo delle nostre esigenze. Se invece non c'è questa possibilità, si consiglia di controllare costantemente i valori dell'acqua di rubinetto che utilizzeremo e di farla decantare per non meno di 24 ore.


© Caridine.it

Copyright © 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016 Caridine.it
Tutte le immagini, i nomi, i loghi e i marchi utilizzati in questo sito sono Copyright e TM dei rispettivi proprietari.
Caridine.it - http://www.caridine.it - non e' legato in alcun modo con aziende e/o organizzazioni.
Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perche' viene aggiornato senza alcuna periodicita' fissa.
Non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.