Inizio caridinaio - post di satriani90 del 21 ott 2017, 08:43
Osmosi e sali? - post di satriani90 del 19 ott 2017, 07:39
dimensioni Caridinaio...delucidazioni - post di satriani90 del 18 ott 2017, 10:21
Otocinclus con Red Cherry - post di lilyth1 del 17 ott 2017, 13:20
Obiettivo: caridinaio - post di satriani90 del 16 ott 2017, 07:52
dosaggio Shrimplab NeoCaridina GH/KH+ Minerals - post di satriani90 del 14 ott 2017, 18:16
Info allevamento cantonensis - post di satriani90 del 10 ott 2017, 15:09
Riconoscimento e selezione - post di satriani90 del 07 ott 2017, 08:26
Cambarellus patzcuarensis blu - post di stefano1795 del 07 ott 2017, 02:14
È una planaria? - post di minimo87 del 04 ott 2017, 22:22
consiglio schermatura filtro - post di satriani90 del 04 ott 2017, 18:04
La Guida Tascabile di Caridine.it - 4° edizione - post di andrigo del 01 ott 2017, 22:45
Sera salt mineral con caridine - post di satriani90 del 25 set 2017, 18:47
Caridinaio avviato ma senza muschio AIUTATEMII - post di satriani90 del 16 set 2017, 17:08
Aiuto Riconoscimento - post di satriani90 del 15 set 2017, 08:15
Red cherry: uova non si schiudono - post di satriani90 del 14 set 2017, 14:01
Nuovo fondo e caridine - post di satriani90 del 13 set 2017, 16:04
Sulawesian Rock - post di marcello del 13 set 2017, 11:30
Sbagliando si impara...o no? - post di ErVito del 13 set 2017, 09:19

Allevare le Dennerli - L'allestimento della vasca

scritto da Emanuele Calandra (aka scimmietti) il 01 ottobre 2010

Tenendo un po’ conto di quanto finora visto se le nostre intenzioni sono quelle di far sviluppare una piccola colonia di Dennerli dovremmo dedicare una vasca non più piccola di 40-60 litri con un fondo sabbioso a granulometria media o fina ma soprattutto con molte pietre da accatastare un po’ l’una sull’altra così da creare degli anfratti naturali nei quali le nostre caridine possano rifugiarsi.

Le Dennerli infatti assumono in vasca un comportamento estremamente naturale, tendendo a rifugiarsi tutte sincronizzate quando avvertono un qualsiasi pericolo, persino quando ci si avvicina alla vasca, loro (sempre all’erta) tendono a tornare dentro o sotto i propri rifugi.

Essenziale quindi la necessità in vasca di molti anfratti che permettano loro una facile ritirata. Cosa che le farà sentire se non proprio a casa ma per lo meno protette e consapevoli di potersi riparare in caso di avvertito pericolo.

Ecco un po’ la mia vasca:







Per la mia colonia ho utilizzato delle pietre raccolte in una spiaggia (ma non in acqua). Ovviamente opportunamente pulite, bollite e ribollite. Sono pietre che imitano un po’ quelle sulawesiane che ovviamente non sono reperibili da noi.







Sono rocce laviche molto naturali irregolari e ruvide. Ovviamente poi ho selezionato tutte quelle cromaticamente simili cosi da rendere in vasca un effetto omogeneo. Molto belle da accatastare e sistemare a proprio piacimento. Ecco qualche esempio per darvi un’idea:







Come fondo ho utilizzato un semplice ghiaietto inerte comunemente chiamato “sale e pepe” ovvero una sabbia mediamente fine bianca e nera, ma potete usare varie sabbie più o meno fine (anche se eviterei colori troppo chiari o sgargianti in quanto rifletterebbero troppo la luce della plafoniera e potrebbero dare fastidio alle caridine).



Da evitare fondi fertili e fondi attivi:

I fondi fertili tendono ad abbassare i valori di durezza dell’acqua (cosa non buona se si mira a ricreare un ambiente con valori mediamente alti di gh e kh).

I fondi attivi invece possono rilasciare sostanze in acqua dannose per le cardine e visto che il biotopo naturale non prevede foreste di piante particolarmente esigenti non vi e’ motivo di inserire un substrato simile.


__________________________________________

L'allestimento della vasca
Il filtro della vasca
L'illuminazione della vasca
La flora della vasca
L'acqua della vasca
Gestione della vasca
Il cambio d'acqua


__________________________________________


Testo e foto di Emanuele Calandra (aka scimmietti).
Per contattare l'autore di quest'articolo clicca qui.



© Caridine.it

Copyright © 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016 Caridine.it
Tutte le immagini, i nomi, i loghi e i marchi utilizzati in questo sito sono Copyright e TM dei rispettivi proprietari.
Caridine.it - http://www.caridine.it - non e' legato in alcun modo con aziende e/o organizzazioni.
Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perche' viene aggiornato senza alcuna periodicita' fissa.
Non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.