Inizio caridinaio - post di pegi del 18 ott 2017, 14:34
dimensioni Caridinaio...delucidazioni - post di satriani90 del 18 ott 2017, 10:21
Otocinclus con Red Cherry - post di lilyth1 del 17 ott 2017, 13:20
Obiettivo: caridinaio - post di satriani90 del 16 ott 2017, 07:52
dosaggio Shrimplab NeoCaridina GH/KH+ Minerals - post di satriani90 del 14 ott 2017, 18:16
Info allevamento cantonensis - post di satriani90 del 10 ott 2017, 15:09
Riconoscimento e selezione - post di satriani90 del 07 ott 2017, 08:26
Cambarellus patzcuarensis blu - post di stefano1795 del 07 ott 2017, 02:14
È una planaria? - post di minimo87 del 04 ott 2017, 22:22
consiglio schermatura filtro - post di satriani90 del 04 ott 2017, 18:04
La Guida Tascabile di Caridine.it - 4° edizione - post di andrigo del 01 ott 2017, 22:45
Sera salt mineral con caridine - post di satriani90 del 25 set 2017, 18:47
Caridinaio avviato ma senza muschio AIUTATEMII - post di satriani90 del 16 set 2017, 17:08
Aiuto Riconoscimento - post di satriani90 del 15 set 2017, 08:15
Red cherry: uova non si schiudono - post di satriani90 del 14 set 2017, 14:01
Nuovo fondo e caridine - post di satriani90 del 13 set 2017, 16:04
Sulawesian Rock - post di marcello del 13 set 2017, 11:30
Sbagliando si impara...o no? - post di ErVito del 13 set 2017, 09:19
Dove sono le mie caridine? - post di satriani90 del 11 set 2017, 12:58

Allevare le Dennerli - Il cambio d'acqua

scritto da Emanuele Calandra (aka scimmietti) il 01 ottobre 2010

Il cambio d’acqua in acquario o anche il semplice rabbocco è, per tutto l’ecosistema acquario, una cosa importantissima, perché è sì vero che abbiamo filtri che permettono la circolazione dell’acqua e la depurano in modo meccanico e biologico ma è altrettanto vero che dalla degradazione delle macromolecole più grandi e nocive si formano dei prodotti di scarto sicuramente meno nocivi dei primi ma che lasciati ad accumulare in vasca possono portare a una rottura degli equilibri naturali della vasca stessa.

Quindi un cambio d’acqua è sicuramente una manna dal cielo per flora e fauna della vasca ma, come ogni cosa, se fatta in modo errato, può portare più problemi che vantaggi.

Infatti un cambio d’acqua fatto in modo troppo invasivo e repentino può stressare eccessivamente tutto l’ambiente portandolo, nei casi più gravi, al collasso e allo squilibrio sia dei valori chimici dell’acqua che quello della temperatura minacciando di conseguenza la salute dell’intero ecosistema.

Un piccolo trucco da utilizzare per il cambio dell’acqua o per i rabbocchi può essere quello di evitare di inserire direttamente grandi flussi d’acqua in vasca o di prelevarne tramite intere bottiglie, ma di utilizzare come tramite un tubicino d’areatore così da permettere il lento defluire dell’acqua in uscita, dall’acquario verso un secchio di raccolta e lo stesso lento affluire dell’acqua nuova o di rabbocco, da una bottiglia alla vasca.

In questo modo rendiamo quest’operazione meno stressante per piante e fauna in generale.

Per far ciò mi son inventato questo piccolo attrezzo che consiste in un tubo d’areatore collegato, da un lato ad uno spiedino di ferro e dall’altro ad un piccolo rubinetto usato normalmente per regolare flussi d’uscita degli areatori (in questo caso utile nel regolare il flusso d’acqua).






Ovviamente per togliere l’acqua dalla vasca immergo in quest’ultima la parte del tubo collegata allo spiedino (che posso usare anche per scandagliare un po’ il fondo e di conseguenza sifonare un po’) mentre la parte con il rubinetto, dentro un secchio di raccolta.





Per inserire acqua nuova in vasca invece inserisco la parte del tubo collegata allo spiedino, in una bottiglia dove precedentemente ho messo l’acqua del bidone e l’altra parte con il piccolo rubinetto direttamente in vasca.





Man mano che l’acqua della bottiglia andrà in vasca con un altra bottiglia vado a prelevare altra acqua dal bidone e a riempire la bottiglia che sta fungendo da serbatoio per il tubo.



Questo flusso lento e controllato di prelievo e inserimento d’acqua consentirà cambi senza stressare flora e fauna e stravolgere repentinamente valori e temperatura dell’acqua della vasca.

Sicuramente è un sistema un po’ laborioso ma a mio avviso necessario se si mira a non destabilizzare un ecosistema delicato come quello ricreato in acquario.


__________________________________________

L'allestimento della vasca
Il filtro della vasca
L'illuminazione della vasca
La flora della vasca
L'acqua della vasca
Gestione della vasca
Il cambio d'acqua


__________________________________________


Testo e foto di Emanuele Calandra (aka scimmietti).
Per contattare l'autore di quest'articolo clicca qui.



© Caridine.it

Copyright © 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016 Caridine.it
Tutte le immagini, i nomi, i loghi e i marchi utilizzati in questo sito sono Copyright e TM dei rispettivi proprietari.
Caridine.it - http://www.caridine.it - non e' legato in alcun modo con aziende e/o organizzazioni.
Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perche' viene aggiornato senza alcuna periodicita' fissa.
Non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.